guarda quella, guarda quella!

7 settembre 2019
Per un qualche malaugurato motivo oggi sono a lavoro.
E sia maledetto chi ha inventato il sabato lavorativo. 
Concluso questo breve intro, quindi, volevo dire che preso dalla noia di questo grigio e, per certi versi, freddo sabato mi son rimesso a leggere i vostri e il mio blog.
E ho trovato questo post.
Momento ilarità
Oh Signore!, ma che bella idea ebbi all'epoca, qualcosa di veramente originale: andare in giro per la città con un'agenda, un taccuino, e scrivere i propri pensieri in riferimento a quanto accade. Come non averci pensato prima, avrei potuto farci grandi bei soldoni.
Terminato questo breve momento ironia, però, effettivamente mi ero dimenticato che quella era una pratica che portavo avanti molto spesso a Cagliari. Cagliari. 
E allora, nel bel mezzo di un ufficio praticamente deserto, ho esclamato «Ma cazzo, ora sono a Parigi!». Sfruttiamola questa città, sfruttiamo i meravigliosi personaggi che la abitano, godiamo degli splendidi momenti che quotidianamente si vivono qui.
Da domani, quindi, mi vedrete in giro con una nuova agenda, un nuovo quaderno, in metro, in una piazza, in un grande e alberato boulevard a osservere, pensare e riportare nero su bianco prima con inchiostro, e poi virtualmente, ciò che qui mi circonda.
E son sicuro che alla fin delle fiera subirò la stessa sorte ma sul blog di qualche parigino.


Licenza Creative Commons

 
Drink!