per quanto voi vi crediate assolti siete lo stesso coinvolti

23 febbraio 2012
(Non me ne voglia De André - buonanima - se uso uno dei suoi versi più belli, che poi anche lui ha preso in prestito, per il titolo di un mio post. Però alla fine capirete, e spero anche Lui).

Non so se sia perché abbia un mare d'impegni, o se il mio cervello sia prossimo ad un immensa e schifosa esplosione putrescente, però sta capitando che ultimamente trovi parecchie difficoltà nel trovare del tempo da dedicare alla lettura. Con profondo rammarico e somma vergogna, devo infatti ammettere che ho impiegato la bellezza di un mese, e sottolineo un mese, per finire il capolavoro di Giuseppe Dessì, "Paese d'ombre", e al momento mi trovo impelagato da tantissimo tempo nella lettura dello splendido "Barone rampante" di Calvino. 
In passato mangiavo libri al ritmo di uno alla settimana. In qualsiasi momento della giornata, che mi fossi appena svegliato, mi trovassi a lavoro (quando un lavoro lo avevo) o stessi a casa non importava, l'importante era leggere e sognare. Pensate che la mia dolce metà si mise a controllare le mie spese quando entravo in una libreria per evitare che sperperassi il mio stipendio in via Cavour o via Manno, ponendo un limite d'acquisto di due libri mensili.  
Invece ora mi capita molto spesso di aprire il libro solo prima di andare a letto, quando ormai la giornata giunge al limitare suo. Però poi arriva l'imprevisto, come una chiamata al cellulare, un sms, e quindi mi vedo costretto ad uscire per una partita a calcetto dell'ultimo minuto o le prove con il gruppo; e ancora, ecco che quando trovo finalmente quella mezz'ora o quell'ora di libertà, i miei poveri e stanchi occhi si concedono un riposo che mediamente dura otto ore, rimandando irrimediabilmente la tanto amata e agognata lettura al giorno dopo. 
Onestamente provo una frustrazione immensa nel pensare che concedo così poco tempo ad una delle mie più grandi passioni, e devo, voglio, assolutamente trovare un rimedio. 
Voi che state leggendo, e magari commenterete pure, però non provate a consolarmi, non azzardatevi!, perché dovete sapere che è anche colpa vostra! Sì, esatto, avete letto bene, colpa vostra. 
Se non ci fossero i vostri blog sapete quanto tempo libero avrei in più!? Eppure proprio non riesco a smettere di seguirvi, posso anche non commentare (e quando non lo faccio è perché sono una persona povera di argomenti, non perché l'argomento che esponete non si interessante. Oh capita anche quello eh, non siamo tutti perfetti), ma comunque leggo sempre. Quindi ora pensate a quanto bene vi voglio. 


 

22 commenti:

melusina ha detto...

Ehi ma guarda che sui blog (certi, mica tutti, però tanti) si leggono cose che in libreria avercene! E tu prenditi la tua parte di colpa, per quel che mi riguarda, perché da qualche giorno sei entrato nella lista di quelli che devo leggere assolutamente la sera prima di aprire il libro di turno (al momento L'Opera galleggiante, di John Barth, mica bruscolini) e magari addormentarmici sopra di brutto.

MrJamesFord ha detto...

Può capitare che la lettura subisca rallentamenti, ogni tanto. Un pò come il resto delle cose, anche quelle che amiamo fare.
Detto questo, una delle poche cose per le quali ringrazio di fare il pendolare è che non mi manca mai una parentesi quotidiana da dedicare ai libri.

Mela ha detto...

tse...ma i blog sono pur sempre lettura!
Anche io l'altro giorno ho letto tutta la tabella degli orari del bus...sempre lettura è. Su, non facciamo i razzisti della parola scritta. Una vale l'altra! :)

Scherzi a parte, mi ritrovo nel tuo post. Ero una da almeno due libri al mese. Ultimamente invece è come se non trovassi un minuto di pace (e non è che io sia 'sta donna in carriera)...pensa che sono a meta lettura de "la casa degli spiriti" e non mi ricordo dove ho lasciato il libro. Non lo trovo più. Il che rende l'idea di quanto poco lo tenessi sotto gli occhi. Sob.
Se continuo così a 30 anni mi darò alle riviste di gossip. E a quel punto abbattetemi.

Sileno27 ha detto...

smetti di leggere le mie stronzate e vai nella tua cameretta a finire il barone rampante che è bellissimo e molto educativo. Fila dritto e non discutere.

ciku ha detto...

bè, dai, almeno colpa mia non è. cmq ti capisco, mannaggia. da quando ho messo interdet sta aumentando la pila di libri da leggere sul comodino...

Melinda ha detto...

Da me non ci vieni mai, quindi non ti consolo, tranquillo! :P
Ahahaha!
Comunque il bello è che questo post potrei benissimo averlo scritto io, in pratica siamo nella stessa barca e come mi hai detto tu (per ben due volte) TUTTO IL MONDO E' PAESE ahahahahaha!!!!

Juliet ha detto...

Leccaculo! Ahahah!

Marina ha detto...

Teneroneeeeeee! Ma guarda che stai studiando. Ora capisco tutto.
Io non ricordo nemmeno più cosa sia la narrativa, ho una pila di libri che vorrei leggere ma appena ho tempo libero o studio o dormo o bevo o va beh le solite cose! E si rimanda sempre a "dopo gli esami".

Marina ha detto...

E' bellissimo. Io e Juliet abbiamo pubblicato pressochè a tempo "Leccaculo" e "Tenerone".

Lario3 ha detto...

Bellissimo!

Se passi per Mantova (oggi o domani) mi fa piacere :-D

Grazie per il commento, CIAO!!!

pesa ha detto...

@melusina: Eh lo ben son, però fortunatamente i blog non costano e son gratuiti (certo, togliendo la connessione a internet) mentre i libri, ahimè, costano, e ultimamente sembra anche un po' troppo. Il problema è che, anche non trovando il tempo di leggere, continuo a comprarne in quantità industriali!

@MrFord: Io, il pendolare con i mezzi pubblici, l'ho fatto nel periodo scolastico. Al liceo non puoi neanche immaginare quante interrogazioni di storia e filosofia ho preparato seduto sugli scomodi sedili di un pullman!

@mela: Quindi posso considerare lettura anche gli "ingredienti" degli shampoo e dei bagnoschiuma che leggo sotto il getto bollente della doccia!? :D

@Sileno: Agli ordini papà Sileno.

@ciku: Eh infatti dovresti iniziare anche tu a far parte di questa manica di delinquenti che mi tiene lontano dai libri. Apri un blog.

@Melinda: Non è vero! Io da te ci passo spesso, solo che magari non commento :) Ahahah mi rinfaccerai in eterno l'aver usato lo stesso commento due volte!? :D

@Juliet: :( io apro il mio cuore e vengo trattato così!?

@Marina: Ah aspetta, se c'è di mezzo il bere allora sei giustificata! E comunque anche io mi ritrovo con mille e più libri da leggere, questo perché sono un maniaco compulsivo delle librerie e devo necessariamente comprare.

@Davide: Potessi sarei già lì :)

S. ha detto...

ehm ...vedi tu ...non porto conti ...e ti credo sulla fiducia
mi sento di consigliarti sicuramente di preferire i libri universitari...sai il tempo corre
ciao

Conte di Montenegro ha detto...

Smettila di leggere i blog e cerca subito su google "Video hard di Barbara Berlusconi"! Che io non lo trovo!

Mela ha detto...

Esatto! Gli ingredienti degli shampoo sono una lettura più che necessaria alla crescita intellettuale e spirituale della comunità! :)

LA CONIGLIA ha detto...

Lascia stare, vivo lo stesso dilemma, eppure sto leggendo il bellissimo 'la versione di barney'. Mi sento defraudata di un mio bene e per di più ho poco tempo pure per i blog!!! Ti basti sapere che il tuo è sempre un ottimo momento di lettura :)

Ettore ha detto...

Io scrivo sul mio blog, vi leggo, lavoro, faccio all'amore, cucino, frequento un corso di teatro ed uno di assaggiatore di formaggi, leggo 2 libri alla settimana e presiedo il Consiglio superiore della Magistratura. Se ti organizzi non è difficile.

pesa ha detto...

@S.: Oddio, questo tuo commento suona quasi come un'incombente minaccia sul mio futuro. E purtroppo so che è realmente così.

@Conte: Intendi dire che c'è un video in cui Barbara Berlusconi si fa sbattere da quella mezzapippa di Pato??

@mela: Per non parlare della Settimana Enigmistica letta e riletta quando si sta sul cesso!

@Coniglia: Oh beh, ottimo momento di lettura non esageriamo altrimenti poi mi monto :)
Comunque, non so se lo sai, ma da Cocco, la storica libreria in piazza Repubblica, è iniziata la svendita fallimentare: 50% su tutti i prezzi di copertina! Giovedì ho fatto un'ora e mezzo di fila per riuscire ad entrare (fanno entrare solamente uno alla volta), però sono uscito con un lauto bottino a prezzo stracciato. Se riesci, e se c'è ancora qualcosa, facci un salto. Magari verso le 13.30 così non trovi fila, io sono andato alle 15.00 e i miei piedi ancora piangono.

@Ettore: Voglio fare anche io un corso di assaggiatore di formaggi! Sarebbe il sogno della mia vita, adoro il formaggio!

lanoisette ha detto...

non c'è niente da fare, ci sono i periodi "lettura no" e i periodi "lettura sì".
consiglio: nei periodi "lettura no" evita assolutamente volumi ponderosi, via libera a romanzi brevi (200 pagine sono già troppe) e raccolte di racconti; altrimenti, se non vedi la fine di un tomo da 500 pagine, ti senti anche una merdaccia e leggi ancora meno.

pesa ha detto...

@lanoisette: Oh sì sì, per ora, vista la mancanza di tempo, cerco di evitare "mattoni" e mi concentro su qualcosa di più piccolo ma comunque di qualità. Ad esempio ho iniziato ieri, dopo aver finito "Il Barone rampante" (son stato bravo Sileno!?), "Il segreto di Luca" di Silone :)

Anonimo ha detto...

Sono Melinda in versione anonima (è una luuunga storia)
Il segreto di Luca l'ho letto secoli fa, ma ricordo che mi era piaciuto tantissimo, poi voglio sapere che ne pensi.
Ciaooo Pesaaa :)

pesa ha detto...

@Melinda (in versione anonima ché è una luuunga storia): "Il segreto di Luca" l'ho finito cinque minuti fa. Silone non delude. Dopo l'innamoramento con "Fontamara" ecco un altro gran libro, in certi momenti sembrava di star lì a vivere un telefilm in stile C.S.I. però senza i cadaveri, ma con tanto tanto amore in più. Bello.

Melinda ha detto...

Bene, sono felice sia piaciuto anche a te :D
Come vedi ho lasciato l'anonimato ehehe!

Posta un commento

Drink!