bazinga!

27 febbraio 2012
Ricordate quello che scrissi un paio di post fa? Sì, dai, quell'insulso scherzetto in cui dicevo che avrei abbandonato questo blog; ecco, proprio in quel post confessavo la mia passione per The Big Bang Theory. 
Per chi non conoscesse la serie posso dire, senza commettere il nefasto crimine dello "spoiler", che racconta la vita di un gruppo di nerd che si ritrovano alle prese con la nuova - e gnocchissima - vicina di casa.
Vedere questi quattro impacciati e imbarazzanti personaggi all'opera, devo dire che ha fatto riaffiorare in me ricordi della mia adolescenza ormai assopiti. Già, perché se ora come ora, passeggiando in strada, dovessi apparire come un magnifico adone, in passato era tutt'altra minestra: capelli lunghi ricci (perfetti) che scendevano sulle mie spalle e andavano a cadere sul mio soave deretano; martellante musica metal pompata al massimo negli auricolari che accompagnava ogni mio passo; magliette contenenti morte, distruzione e devastazione erano all'ordine del giorno, così come i cappottoni e i jeans nero morte. E dove mi dirigevo così agghindato? La risposta è molto semplice: in fumetteria. 
Passavo interi pomeriggi nelle colorate sale dei più occulti e nascosti luoghi di ritrovo "nerdistici" cagliaritani, e stavo lì a leggere fumetti, ammirare la magistrale realizzazione di statuine di Warhammer, e soprattutto, crimine dei crimini, male di tutti i mali, passavo i pomeriggi a giocare a Magic The Gathering. Mea culpa, mea maxima culpa.
Con quelle dannate carte ho buttato all'aria tantissimi anni della mia vita, ma cosa ancor più grave, ho sprecato tanti soldi insieme alla mia balda compagnia di balordi, per riuscire a creare una mastodontica collezione del valore stimato (non ufficialmente) di circa 5.000€. 
Dobbiamo poi parlare anche di Dungeons&Dragons? Parliamone, tanto ormai mi sto sputtanando, quindi completiamo l'opera. Le notti passate a compilare i background del personaggio, i dadi da 4, 6, 8, 10, 12, 20 continueranno per anni a tormentarmi, come in quel periodo facevano i complicatissimi enigmi messi in atto dal Dungeon Master. 
La cosa che mi spaventa però, è il fatto che, nonostante siano passati circa dieci anni, continui a ricordare perfettamente tutti i nomi e le particolarità di ogni singolo gioco o passione dell'epoca... segno forse che, nonostante le parvenze da stupefacente scultura classica, la grande dose di charme, intelligenza e modestia che sfoggio oggi alla veneranda età di 24 anni, sia ancora nel mio profondo un nerd? 

27 commenti:

Mela ha detto...

i tuoi gusti passati erano da nerd moooolto americano, e quindi comunque da "peronaggio" per gli italiani (nerd o meno) che adorano buttare sempre un occhio oltre oceano.
Quindi non ti preoccupare...al limite resti un ex metallaro stravagante e decisamente capellone. Non un nerd propriamente detto. Meglio così
^_^

Mela ha detto...

ps: e comunque quella serie è fichissima...peccato la sigla ad alto rischio d'attacco epilettico!

Maroc ha detto...

Confessa, eri un frequentatore abituale di Loriga!

MrJamesFord ha detto...

D&D ha segnato intere infanzie e pre-adolescenze.
Io lo ricordo con grande affetto.
Tra l'altro, facevo sempre il master.

lanoisette ha detto...

quando ho letto il terzo paragrafo del post ho pensato: ecco un altro come il mio Benza (http://eraunuomocosiantipatico.blogspot.com/)! però lui, a quasi 40 anni suona ancora il metallo della morte e in fumetteria non ci andava.

PS: TBBT è grandioso!

Conte di Montenegro ha detto...

Mi hai distrutto un mito... non so se ha più senso per me tornare su questo blog.... magic the gathering.... e io che ti immaginavo come il grande Gianfranco Zola solo più alto!
Ora me ne vado a giocare a World of Warcraft e settimana prossima se ne riparla!

pesa ha detto...

@Mela: Quindi diciamo che ero un nerd raffinato :) Beh non vestirò più con i vestiti della morte però continuo sempre e comunque ad ascoltare Heavy Metal, insieme a tanta altra bella musica.

@Maroc: Loriga, Villaggio Pinguino, Succa, Neverland, e poi uno nascosto in una via minuscolissima a Quartu. Pensa che dovevo prendere il 31 o il PF per poterci arrivare, e una volta sceso fare 2km a piedi!

@MrFord: Io invece ero un valente chierico mezzelfo, caotico neutrale che piazzava casini ovunque e che si può vantare di aver ucciso un drago bianco da solo nella sessione di gioco più emozionante della mia vita!
Ora mi ritiro in un angolo e mi frusto per tutta la vita.

@lanoisette: Anche io continuo a suonare, però non musica così pestata e soprattutto senza i capelli lunghi, che, con il senno di poi, mi facevano un tantino ridicolo.

@Conte: Più che a Zola, calcisticamente parlando, assomiglio a Pirlo. Anche se le mie fragili caviglie di cristallo non mi consentono di partecipare a campionati elevati. Comunque, a proposito di sua Maestà Zola, una volta mio padre quasi l'ha ucciso perché con la sua Mini si è parcheggiato davanti a casa nostra impedendogli di uscire. Prontamente da grande signore però ha chiesto scusa e si è levato. Che uomo signori, che uomo.
E comunque io sono, e rimango, un mito.

Juliet ha detto...

Anche il mio ragazzo gioca a D&D ed è presissimo. Un giorno andrò a guardarli mentre giocano perché sembra una figata.

Piccolo quanto sei, anche se ti arrivavano sopra il sedere, i tuoi capelli non dovevano essere poi così lunghi :D

Melinda ha detto...

Eri nerdissimo ahahahah :)
Bello lui!

il Benza ha detto...

Ebbene io ti capisco. Ti capisco per la "martellante musica metal pompata al massimo negli auricolari che accompagnava ogni mio passo" e le "magliette contenenti morte, distruzione e devastazione erano all'ordine del giorno". Io però queste cose le facevo qualche anno prima, diciamo, a cominciare dal 1987 o giù di lì. Non compravo fumetti. Compravo la rivista H/M che era la bibbia del metallaro con gli adesivi dei gruppi. Però ero nerd più o meno uguale anche se D&D l'ho sempre reputato un tantino troppo nerd. Va beh. Evi metal in de nait, faier in de scai.

Hombre ha detto...

ahah, bella descrizione di te! In quattro e quattro Otto, ecco il tuo ritratto di allora.

tanteformiche ha detto...

Tutti noi abbiamo i nostri scheletri nell'armadio e Pesa non fa eccezione!

Ma però, cazzo, che scheletri che c'hai! Non me l'aspettavo che giocavi alle carte!

In quanto al passato metallaro con maglie di morte e distruzione posso dire che sia una fase che ho passato anche io.

A dire il vero sto ancora dentro alla fase capelli lunghi e questo da quando ho circa 17 anni, ed è grave me ne rendo conto visto che dovrei diventare una persona seria.

ciku ha detto...

bazinga zeda

(vabè, addio...)

Maraptica ha detto...

O forse, semplicemente Pesa, hai un'ottima memoria. Che se giocavi con i puffi va a finire che ora ti ricordavi tutti i loro nomi no?! T'è andata di lusso... :)

Margherita ha detto...

Ahah, oddio... forse sono un po' nerd dentro anche io visto che mi ricordo ogni singola trama delle partite a D&D con gli amici...

ThePauperFashionist ha detto...

E' per questo che sto cercando di non cominciare a giocare a D&D ;)

Sileno27 ha detto...

fanculo lo odio quel telefilm del cazzo.

Baol ha detto...

Ah, ma quindi non chiudi?

:D

sGheeeerzo...hai citato De Andrè, nel post precedente, non puoi chiudere ormai :D

Lario3 ha detto...

Giocavo pure io a D&D :-D

Grazie mille per il commento e per l'augurio :)

CIAO!!!

pesa ha detto...

@Juliet: No! Non fare l'errore, salvati finché sei in tempo! Ogni tanto noi ci riproviamo a giocare, nel senso che qualcuno dice a voce alta "Proviamo a giocare a D&D?". Prontamente finisce nel dimenticatoio.
E comunque sono un Sardo molto alto io!!!

@Melinda: Ahahah sì sì, però dai, non rinnego il mio passato, bene o male mi ha aiutato a crescere.

@il Benza: Oh sì, poi all'età di 16 anni ho scoperto la rivista Metal Shock, la comperavo ogni mese e prontamente stavo lì a scaricare tutti i dischi recensiti, al tempo infatti avevo una gran bella collezione metal.

@Hombre: Esatto! Parevo proprio Otto! Però senza cappello.

@Shuzzy: Io li ho tagliati perché ero veramente ridicolo, ma non un ridicolo così, che lo vedi in strada e ridi. Ero un ridicolo da riderci un paio di giorni!

@ciku: Cercando la spiegazione del perché dica "Bazinga", su Google ho trovato varie spiegazioni, e c'è chi pensava fosse una storpiatura proprio di Mazinga. Consolati, ci sono anche altri come te.

@Maraptica: Allora, dei Puffi ricordo: Grande Puffo, Puffetta, Brontolone, Quattrocchi, Forzuto, Golosone, Nonno Puffo e mi sa basta.

@Margherita: Un esponente del sesso femminile che giocava a D&D, mi scendono le lacrime. Qui era una sorta di anti-donna. Però molte partecipavano ai GdR dal vivo, lì sì che ci si divertiva!

@ThePauperFashionist: Ecco, segui il consiglio che ho dato a Juliet! Salvati! E per dirla in puro stile nerd, alla Gandalf, "Fuggite schiocchi" :D

@Sileno: E perché?

@Baol: Per ora la finanza non è ancora venuta a far controlli, quindi posso star aperto e continuare a far malefatte :)

pesa ha detto...

@Davide: Con tutta questa gente che rivela la propria passione per D&D secondo me possiamo organizzare una sessione tra blogger :D

Sileno27 ha detto...

perchè è stupido, cazzo, e quel tipo che dice sempre bazinga mi sta troppo sulle palle. un telefilm che vuol essere comico ma che cade sempre in battute tristissime e penose. no, non mi piace.

p.s. comunque ti voglio ancora bene. anche i grandi possono sbagliare.

pesa ha detto...

@Sileno: Il nostro sentimento abbatte ogni barriera. Non so se hai letto ma ho finito il "Barone rampante" il giorno stesso che me l'hai imposto. Sono bravo??

Lario3 ha detto...

E grazie anche per il commento di oggi :-D

CIAO!!!

Bill Lee ha detto...

ovvio che si.

Marina ha detto...

"magliette contenenti morte, distruzione e devastazione erano all'ordine del giorno"
ahahahaha anche io ho avuto un periodo simile, ma più che metallaro era dark, uno spettacolo!

Ma adesso non sarai mica un falso nerd con gli occhiali da nerd?? Oh oh!

pesa ha detto...

@Davide: È sempre un piacere :)

@Bill: Non so se questo mi inquieta o meno.

@Marina: Mmm no, non arrivo a questo punto, però ultimamente sto facendo molte Lomo. Pensa che ho anche imparato a modificare le foto con Photoshop per ottenere quell'effetto!

Posta un commento

Drink!