ma cambia canale per favore!

23 gennaio 2012
Ogni tanto, quando la noia pervade il mio essere o la notte mi ritrovo ad esplorare Mondi Lontanissimi, ecco che cagiono sulle malefatte compiute durante la mia vita. Non che fossi un malvagio, però ci son certe cose di cui certamente non vado fiero. 
Soprattutto in età adolescenziale, quando sputare in terra era una delle più alte manifestazioni di lotta generazionale, ricordo di aver fatto tantissime stupidate, il più delle volte accompagnato da una rumorosa e allegra compagnia di balordi. Portare all'esasperazione autisti di pullman, deridere vecchiette innocenti la cui unica colpa (?) era essere vecchie, deturpare i muri imbrattandoli con pennarelli, bombolette o qualsiasi cosa contenente inchiostro, e altre amenità di questo tipo, son state il pane quotidiano della mia gioventù (escludendo il "nerdismo", di cui ho un vivo ricordo che espleterò in un secondo momento). Però giuro, non ho mai capito, e dico mai, quell'insana e snaturata moda dei ragazzini di fare gestacci dai finestrini dei mezzi pubblici agli ignari passanti. Ecco quindi un turbinio di dita medie che si levano durante le gite scolastiche, con le luride tendine del pullman che fanno da paravento al giovanotto; possiamo ammirare insulti sillabati agli automobilisti, sicuri di farla franca e forti delle risate dei compagni di classe; o ancora (esperienza di vita vissuta) prendersi l'occhiataccia assassina e violenta di un'avvenente ragazza con dei seni esageratamente prorompenti e desiderabili, perché l'amico imbecille li fotografa, e non con il cellulare (metodo discreto), bensì con una macchina fotografica (metodo idiota). 
Ma perché scrivo tutto ciò!? A che pro? Nella speranza che un ragazzino di dodici/tredici anni legga queste righe e si redima iniziando a godere delle meraviglie di dantesca memoria!? No, ovviamente, e neanche lo pretendo, scrivo ciò per capire il perché ci si comporta così. Forse proprio per spirito di ribellione? per provare un pizzico di adrenalina nell'insultare qualcuno? non so, e spero che voi possiate rispondermi. 
Oh, poi non pensate che stamattina mi sia svegliato con questo pensiero in mente eh, ho ben altre preoccupazione. È solo che un paio di giorni fa, mentre sfrecciavo nel traffico cagliaritano, una combriccola di ragazzini, mentre uscivano da scuola agghindati a mo di black block, hanno salutato il mio passaggio con il turbinio di dita medie prima descritto, ridendosela allegramente compiaciuti del loro gesto, lasciando me totalmente allibito e ravvivando questo mio complesso dubbio.
Dal canto mio, il massimo che posso "vantare" è stato fare il televisore a Vobi mentre lo superavamo di ritorno dal cenone di Capodanno sulla s.s. 131 con altre mille e più macchine che ammiravano il mio deretano. Il punto è che l'ho fatto all'età di ventiquattro anni e sei mesi. Ma questa è un'altra storia. 

16 commenti:

Baol ha detto...

Io dico che Dio, o chi per Lui, è grande in molte cose ed una di queste è che il mezzo pubblico si fermi, per un guasto, giusto un attimo dopo il gestaccio...accadrà, prima o poi accadrà...e spero di essere lì ad assistere.

Ragno ha detto...

Il motivo è: perchè sono dei ritardati

Conte di Montenegro ha detto...

Io le vecchie le derido tuttora! Soprattutto dopo averle scippate!

Melinda ha detto...

So' ragazzi...
Poi cresceranno e capiranno!

Grace (ma gnappetta della Val Gina) ha detto...

Ma guarda Pesuccio, a me non preoccupa tanto che tu a 24 anni e sei mesi mostri le chiappe dopo il cenone di capodanno, a me preoccupa piuttosto il fatto che tu usi il verbo CAGIONARE :D

pesa ha detto...

@Baol: Sì sì, so che succederà, e spero di essere proprio io la vittima in quel caso!

@Ragno: Illuminante. Mi mancavi.

@Conte: Io dopo che non le faccio salire per prime sul bus e non le cedo il posto. Stronze.

@Melinda: Io son la dimostrazione vivente che non si capisce niente crescendo, tant'è che faccio il televisore ancora oggi... che vergogna.

@Grace: Ecchecevofà! Sono colto :D

Baol ha detto...

Non so come fai tu ma io per non cedere il posto agli anziani, sull'autobus, fingo di avere male al ginocchio e se c'è qualcuno che conosco vicino a me dico con 'sto tempo mi tirano sempre i punti

Ettore ha detto...

Io ho lanciato una scarpa in faccia ad un vecchio che mi rimproverava di fare troppo casino, durante Rocky 4, al cinema. A ripensarci oggi, lo rifarei.

ciku ha detto...

è colpa delle maestre che quando portano in gita le creature dicono loro: dai, salutate i camionisti.

pesa ha detto...

@Baol: Io ignoro con molta tranquillità. Volgo lo sguardo dall'altro lato e non presto attenzione finché qualcuno non fa il buon samaritano.

@Ettore: Io ci sarei voluto essere per dedicarti 92 minuti d'applausi.

@ciku: Quindi colpa tua e di Grace che incitate i bambini alle malefatte!?

LA CONIGLIA ha detto...

mah, io i pischelli non li capisco e si che non molto tempo fa lo ero anche io. Però certe cose mica le facevo...vabbè sono una vecchia, insultami!

pesa ha detto...

@Coniglia: No, non viaggi sui pullman. Probabilmente se al Coniglio parli di vecchie di paese che viaggiano sui pullman capirà benissimo il mio odio ;)

Marina ha detto...

Lo fanno perchè sono brutali. L'adolescenza è una parentesi grottesca. Tiro un sospiro di sollievo ogni volta che realizzo che non tornerà mai più, e che mai più mi coprirò di ridicolo nei mille modi che un giorno anche io sputtanerò in un post! :)

pesa ha detto...

@Marina: Io pensavo di averlo realizzato, come dici tu, però poi mi è stato detto "Fai il televisore a Vobi!" Non me lo son fatto ripetere due volte. Sono un fallito.

Anonimo ha detto...

PESA:difficile che sulla 131 ci fossero mille macchine...tranquilloooo....
sempre io dal Sarcidano

pesa ha detto...

@Sempre tu dal Sarcidano: Era così, tanto per sparare qualche inutile numero :)

Posta un commento

Drink!