in Sardegna si paga tutto di più

27 gennaio 2012


«Castelli, non rompere i coglioni a me eh!»


Ho applaudito per novantadue minuti davanti al PC.
E tu, Castelli, non rompere i coglioni neanche a me per favore! 

17 commenti:

MentePensante ha detto...

Il discorso sarebbe ampio e complesso; Castelli è la perfetta rappresentazione della classe politica che ci ritroviamo!
Tanto rincoglioniti come siamo, nel 2013 ci sono ottime possibilità che questi fini strateghi tornino al posto di prima

LA CONIGLIA ha detto...

mi sono spellata le mani, altrochè!

Conte di Montenegro ha detto...

Quello con lo stemma del Cagliari sul caschetto mi ha spezzato!!!

Melinda ha detto...

Adesso inizio io i miei 92 minuti di applausi!
Grandi loro e coglione Castelli che prende e se ne va, ma dove vai? Tu e quelli come te che siete la rovina del Paese!
Che rabbia!!!

pesa ha detto...

@Mente: Beh, Castelli si è comportato come si comporta la classe politica italiana davanti ai problemi e davanti agli elettori: volta le spalle e se ne va, facendo la scimmietta che non sente, non vede e non parla. Conoscendo la zona del Sulcis Iglesiente, la più povera provincia italiana, posso dire che ci son situazioni che arrivano al limite dell'umano, se uno di questi operai potesse avere tra le mani un Castelli, un Berlusconi, un Cappellacci (presidente della Sardegna) penso lo ammazzerebbe, perché ormai non esiste più una vita.
Queste persone, che conoscono la fame e la disperazione, nel 2013 non si faranno fregare; noi, invece, stando adagiati sul nostro finto benessere, ci cascheremo e ci presenteremo agghindati e imbellettati ai seggi pronti a votare. È l'Italia.

@Coniglia: Io pensavo, e speravo, che a Cagliari facessero qualche casino... almeno una bomba. Anche se stamattina stavo per fare una cosa per cui ancora mi mangio le mani. A breve ne parlerò :) ti dico solo "Ponirì a una patti", chi ha orecchie per capire....

@Conte: Ha parlato così perché la potenza di Cellino ha pervaso il suo essere.

@Melinda: Io so dove se ne va Castelli, ma sono un cavaliere, e ad una signorina parlo educatamente :)

ciku ha detto...

giuro che se avessi avuto un cuore mi sarei quasi commossa.
è interessante il fatto che quando un sardo si arrabbia perde la cadenza

ciku ha detto...

ummm. forse è "perda".

pesa ha detto...

@ciku: Io credo nel tuo cuore.
E comunque se noti bene, può perdere un pochetto di cadenza - e neanche più di tanto, e se la sento io... - ma non perde assolutamente il dativo possessivo, giustissimo in latino. Noi Sardi siamo un popolo avanti, italianizziamo il Sardo che è lingua neolatina in maniera sopraffina.

pesa ha detto...

ciku fai una bella cosa, togli possessivo accanto a dativo, son le 2.30 di notte, sono mezzo ubriaco. Buonanotte.

ciku ha detto...

no no, il barbetta l'aveva perso quasi completamente. cmq per alcuni minuti avrei voluto esser sarda.

Marina ha detto...

a me il cuore fa quasi male....

lawiwipedialibera ha detto...

più sardi nei talk show.

pesa ha detto...

@ciku: Vieni una settimana in Sardegna e vorrai essere Sarda per tutta la vita.

@Marina: A me piange ogni volta che giro per quelle zone, una tristezza più unica che rara.

@Wiwi: Meno politici nei talk show. Penso potrebbe bastare anche questo.

LA CONIGLIA ha detto...

oi oi oi cos'hai combinato??? racconta :)

pesa ha detto...

@Coniglia: Presto su questi schermi ;)

Paòlo ha detto...

Quando si dice essere diretto :-D

pesa ha detto...

@Paòlo: Direi più che altro, averne le palle piene :)

Posta un commento

Drink!