risorse comunitarie, ministeriali e regionali

24 ottobre 2011
Sono un cagone.
So benissimo che nessuno ha mai letto quel celeberrimo post in cui parlo delle mie evacuazioni giornaliere, quindi ho deciso di riproporlo, così potete capire meglio di cosa sto andando a parlare. Eccolo.
Ora, una volta assimilato - ed espulso - per bene questo mio pessimo scritto, potete capire benissimo l'affermazione d'apertura. Però onestamente, da un po' di tempo a questa parte, mi trovo in difficoltà, perché la prima delle mie tante evacuazioni giornaliere ha subito un cambiamento; se prima infatti era mia abitudine passare dal letto al WC con una nonchalance fuori dal comune, ora il mio intestino si attiva sempre intorno alle 9.00 a.m., casualmente sempre quando sto in ufficio.

Poniamo quindi alcune domande fondamentali:
Cosa c'è di più deleterio, per il lavoro di un cagone del mio calibro, se non un impellente stimolo?
E soprattutto, se a questo fatto aggiungiamo pure che ho un cellulare che permette di connettermi a Internet sfruttando la rete Wi-fi dell'ufficio anche mentre sono in bagno?
E ancora, se ai già sopracitati cataclismi sommiamo il leggere i vostri blog, le notizie dell'Ansa, il meteo e il sito della facoltà sempre mentre sono in bagno?
E infine, se, oltre a tutto quello che avete letto prima, mi mettessi anche a scrivere un post come questo, ovviamente mentre sono in bagno?
La risposta è facile. 

6 commenti:

MrJamesFord ha detto...

Che poesia, Pesa.
Mitico.
Inoltre, ti capisco benissimo.
Anche io passo dal letto al wc con facilità imbarazzante. ;)

Grace (ma gnappetta della Val Gina) ha detto...

Questo post mi ha ipirata, molto presto mi sa che scriverò anch'io qualcosa a proposito dell'evacuazione.
La mia avviene molto di rado ed è per questo che i miei amici mi chiamano QueenStipsi ahahah!!!
Una domanda..ma prima di uscire dal bagno..ti ricordi di aprire le finestre? Quelle vere..non quelle del uebbe :P

Juliet ha detto...

Era da tanto che non scrivevi queste perle! Ahahahah!

wiwipedia ha detto...

tutto ciò è molto poetico, ti immaginerò così, sul cesso, quando leggo i tuoi commenti.
Comunque è un problema non indifferente, anche i miei orari si sono spostati per andare a combaciare con l'inizio della lezione di storia moderna. SO cazzi.

pesa ha detto...

@MrFord: Bei tempi quelli per me, ora quella magia sembra si sia interrotta. Spero di riprenderla nei momenti di minor frenesia.

@Grace: Pensa un po' che il bagno privato dell'ufficio non ha finestre! Ha un sistema di areazione forzata. Ergo, sono miriadi di bombolette di deodorante per ambienti che vanno sprecate ogni settimana! Attendo con ansia il tuo post sulle evacuazioni.

@Juliet: Ogni tanto la deficienza si impadronisce di me ed ecco che vuole tornare prepotentemente sul web. Metterò il freno a mano la prossima volta.

@wiwi: Esattamente, questi sono i veri problemi dell'umanità, non di certo le crisi economiche, le guerre e quant'altro. La gente che cambia le proprie abitudini evacuatorie è un grosso, grossissimo problema. Fondiamo un partito!

VioletPussy ha detto...

Beh,vediamola così...E' una pausa onestamente pagata! :D

Posta un commento

Drink!