pensieri di un Sardo in Abruzzo - il ritorno

21 settembre 2011
Ricordate ciò che scrissi circa una settimana fa quando arrivai in Abruzzo? 
No!? Lo avete cancellato definitivamente dalla vostra memoria tanto faceva schifo? Non avete voluto leggerlo perché effettivamente era una boiata (come tutto ciò che scrivo tra l'altro)? Tranquilli, nessun problema. Eccovelo
Quindi, dopo esservi rinfrescati per bene le idee, siete pronti per leggere le mie impressioni ad una settimana e poco più di distanza dal mio arrivo, con il viaggio di ritorno verso Casa che si fa sempre più vicino. 
Fatta la premessa, posso tranquillamente constatare che le tre bottigliette d'acqua da 0,5L e le due da 1,5L, che da domenica scorsa mi ripromettevo di riempire in una delle tante fontanelle situate nel paese, oggi son diventate rispettivamente dieci e tre. 
Sto in alto, sui monti, immerso nelle meraviglie della Majella e del Morrone, in escursione un giorno sì e l'altro pure, con un paesaggio naturale impressionante e una fauna che comprende: lupi, cervi, camosci, orsi, aquile reali, caprioli, lontre, istrici, volpi; e gli unici animali che son riuscito a vedere sono due capre, un asino e un cane.
Appena qualcuno sente che son Sardo mi fa uno sconto se mi trovo in un negozio, mi da amichevoli pacche sulle spalle, mi offre un amaro e immediatamente nomina Cala Gonone e tutte le altre magnifiche coste della mia Isola. Onestamente non capisco proprio il perché.
«In Abruzzo fa freddo, portati roba pesante». Chi ha detto questa frase aveva ragione, anche se con una settimana di ritardo. 

15 commenti:

Juliet ha detto...

Se ti fossi portato un ombrello, sarebbe stato anche meglio :D

VioletPussy ha detto...

Adesso ovunque fa freddo!!! A me è successa la stessa cosa in Liguria..Appena dicevo che ero friulana mi offrivano delle grappe vendute illegalmente sotto banco nei negozi di fiori,giochi,robe orientali eccetera...Chissà perchè...

Grace (ma gnappetta della Val Gina) ha detto...

Ma hai cominciato a parlare anche tu con la sH?
Tipo, dici: "Ogni sHcarpa diventa sHcarpone"?
:D

Sileno27 ha detto...

capre asini e cani li dovresti vedere pure in sardegna, no?
non ho capito perchè ti facevano lo sconto per la tua provenienza: qua pagano tutti uguale, ed è giusto così.

@violet: a dire il vero qua fa caldo.

pesa ha detto...

@Juliet: Pfff l'ombrello non ci serve a noi Sardi. Siamo un popolo forte!

@Violet: Perché ci guardano in faccia e già capiscono che razza di persone poco raccomandabili siamo, ecco perché son tutti cordiali, hanno paura che possiamo far loro del male.

@Grace: Quello lo fanno i cagliaritiani grezzi, qua parlano bene, un po' incasinato misto di tutto, ma bene.

@Sileno: E proprio per questo mi incazzo, sarei rimasto a casa mia per vedere una capra, un asino e un cane.
Lo sconto me lo fanno perché sono figo.

VioletPussy ha detto...

Io ho un visino dolcissimo,e da quanto ha detto Juliet,pure tu...Quindi non è quello...Sarà il Karma..!!

Marina ha detto...

Ma suvvia, questo tempo è bellissimo. Cioè, quello che faceva in padania oggi, non so lì!

Maraptica ha detto...

Bhè Bhè quasi ti stai a riprende dalle impressioni iniziali. Ho detto "quasi".

pesa ha detto...

@Violet: Io ho un viso del cazzo, la gente dovrebbe prendermi a schiaffi quando mi vede in giro!

@Marina: Tanto in pianura Padana fa schifo 350 giorni all'anno. Goditi questi 15 giorni di bel tempo.

@Maraptica: Ahahah non ho mai fatto brutte considerazioni sull'Abruzzo, solo sull'età dei suoi abitanti :D

Marina ha detto...

ahahah a chi lo dici! Le mezze stagioni sono rare isole di gioia...

mark ha detto...

Da quelle parti ci ho passato una stralcio di vita, ricordi molti e parecchio vivi...però l'odore e il sapore degli arrosticini mi faceva impazzire.

pesa ha detto...

@Marina: Eh sì, non esistono più le mezze stagioni, i Sardi son bassi, i giovani di oggi non hanno più valori, i politici son tutti corrotti e ladri, donna al volante pericolo costante. Ne ho dimenticato qualcuno?

@mark: E nonostante abbia passato due settimane a cenare in ristorante, e il mio stomaco ne risente, non sono riuscito ad assaggiare gli arrosticini. Mea culpa, mea culpa, mea maxima culpa.

Maraptica ha detto...

Bugiardo di un sardo!!! Hai detto che quando parliamo siamo incomprensibili (ok è vero), che i giovani non ci sono (vabbhè l'età media è altina), che sei stato spedito nel nulla (si il paesino è un pò in alto ma...). Vabbhè okkey :)

LA CONIGLIA ha detto...

eppure ti vedo lissù nella montagna...!

pesa ha detto...

@Maraptica: Visto!? :) Non mento mai, sono una persona onesta.

@Coniglia: Son tornato all'inciviltà cagliaritana. Per certi versi stavo molto bene con i vecchietti abruzzesi.

Posta un commento

Drink!