big match di serie A

7 febbraio 2011
Erano ormai parecchi mesi che non avevo a che fare con i mezzi di trasporto pubblico. L'ultima volta il protagonista del viaggio fu quella simpatica vecchia che rimase incastrata nei gradini del bus, dando così un sorriso ulteriore alla mia giornata.
Ieri ecco quindi che mi ritrovo a viaggiare su uno scomodissimo pullman acquistato con il preziosissimo contributo regionale. Partenza prevista intorno alle 20.30, fuori fa un freddo colossale...
... ma prima un piccolo passo indietro.

Qual'è l'animale che si aggira per i mezzi pubblici predicando giustizia, pretendendo posti a sedere e soprattutto obbligando chiunque al proprio volere? Bravi, avete risposto esattamente: i vecchi. 
Ora un'altra domanda. Qual'è l'animale che vive sui mezzi pubblici, guida male, fa le curve a velocità impressionanti cosicché la cena di Capodanno del 2006 possa risalire per il vostro esofago, parte in ritardo quando sei puntuale e in anticipo quando sei in ritardo? Bravi, questa era ancora più facile: l'autista.
E quando queste due categorie appena descritte entrano in conflitto solamente iddio sa cosa può avvenire. 
Torniamo a ieri.

... e io sono completamente congelato. Cerco conforto nelle parole telefoniche della mia dolce metà che mi descrive il caldo tepore generato dalla stufa che porta la temperatura in casa sua a 40°, mentre io son costretto a patire il gelo. E così tra una chiaccherata e l'altra individuo non uno, bensì, Il vecchio. Lo sguardo è battagliero, il giubbotto aperto, con la camicia al vento, è sinonimo di potenza estrema dettata dal duro lavoro, la camminata fiera e orgogliosa lo staglia al di sopra di tutto e tutti. 
Ore 20:28':31'', del pullman ancora nessuna traccia. 
Il vecchio continua a stare in cima alla fila che lentamente si è creata sul marciapiede, ma del maledetto mezzo di locomozione ancora nessuna traccia. 
Ore 20:29':45'' arriva finalmente il pullman, l'immensa folla si accinge a salire con in testa il suo condottiero, il quale inizia a lanciare occhiate nefaste al malcapitato autista come a voler dire «Hai 15 secondi per partire, azzardati a tardare e non immagini neanche cosa ti può capitare». L'autista non percependo minimamente la minaccia scende e va a prendersi un caffè. 
Ore 20:30':00'': ancora nessuna traccia dell'autista. 
Ore 20:32':12'': il vecchio inizia a spazientirsi e cerca sostegno negli altri passeggeri «Eh a quando* arrivano troppo presto, a quando arrivano troppo tardi, ma mai che ne* partono in orario». Il resto del pullman lo ignora. 
Ore 20:34':40'': ormai è su tutte le furie. Inizia a scrivere dichiarazioni di guerra, è pronto a portare in parlamento il suo problema quando ecco che arriva l'autista. Sale, si sistema, chiude la portiera e inizia la marcia. E con essa anche la battaglia.
«Eh finalmente siamo arrivati»
«Si, si, non si preoccupi, ora partiamo»
«Meno male, ma a che ora parte, alle 20 o "alle mezza"??»
«Ora» Lapidario risponde l'autista. 
Il vecchio sommesso e triste ripone le armi, si inchina sul posto a sedere e ammette la sconfitta.
Autista 1 - Vecchio 0. 

*costrutti tipici, privi di senso, dei vecchi sardi.

17 commenti:

MrJamesFord ha detto...

Avrei voluto esserci, per stringere la mano all'essere mitologico chiamato autista.
Personalmente, proibirei a bottigliate l'accesso dei mezzi ai vecchi, per lo meno nelle ora di punta.

BellaDiGiorno ha detto...

Ho letto il tuo commento sul post di inkongnito. La discussione è nata perchè in un post ho scritto che B. non mi offendeva come Donna....
Se vuoi capire meglio ti consiglio di leggere i commenti precedenti perchè preso così sembrerebbe ingiusto il dissenso di Assergi.

pesa ha detto...

@MrJamesFord: Io proibirei i vecchi dal mondo, poi vedi un po' tu.
Certo ora potrai dire "e quando diventerai vecchio?". Beh, vorrò proibire tutti i giovani drogati e nullafacenti dal mondo. Un ragionamento che non fa una piega no?

@BellaDiGiorno: Hai letto il mio commento sul di Inkognito ma non su quello di ASSERGI. Quest'ultimo infatti, con la moderazione dei commenti, non ha ancora pubblicato la mia risposta, ne so se lo farà. Fatto sta che, io condivido il pensiero di Inkognito perché effettivamente ha ragione, nel suo post non ho visto nessun attacco alla categoria delle prostitute, ma semplicemente un attacco nei tuoi confronti ed è normale che te la prenda.
Ho letto il tuo post e anche tutti i commenti e capisco benissimo anche il tuo punto di vista, trovo semplicemente che ASSERGI con i suoi toni - sia nel post che ne commento - sia passato non dico dalla parte del torto, ma ci sia andato molto vicino. Detto questo, ognuno è libero di esprimere le proprie idee, il web è bello per questo motivo, anche e soprattutto per gli scambi di opinioni, ed è per questo che io sono qui. L'importante che siano critiche costruttive e non ridicole, come ho trovato quelle fatte da ASSERGI.
Così come ho trovato di cattivo gusto l'attacco mirato nei tuoi confronti.
Facciamo l'amore, non facciamo la guerra, l'importante che non sia l'amore con Silvio :)

postoffice ha detto...

se vi fate un giro dalle mie parti avrete modo di rendervi conto che i vecchi si riproducono per partenogenesi fino a diventare infestanti.

pesa ha detto...

@postoffice: Fortunatamente la malerba è dura a morire. I vecchi no.
(Questa lo ammetto era eccessivamente cattiva, ma mi è uscita dal profondo).

Grace (ma gnappetta della Val Gina) ha detto...

Beh, oltre a girarti attorno strani individui, ti saranno girati anche un po' i coglioni, immagino ;)

Ragno ha detto...

Chissà dove cazzo doveva andare il vecchio così di corsa...

Giulia Giarola ha detto...

ahahaha autista spettacolare!!!!! XD anche io prendo ogni giorno l'autobus e a volte ne vedo davvero di tutti i colori... XD

pesa ha detto...

@Grace: Ma no, quelli girano in continuazione, quando entro in estate entro in mare per fare il bagno arrivo a Roma più velocemente della Tirrenia. I miei coglioni hanno il moto perpetuo.

@Ragno: Io avrei anche la risposta, ma non mi sembra il caso, son già stato fin troppo cattivo.

@Giulia: In 13 anni di viaggi in pullman potrei scrivere libri interi, mi limito agli episodi mitologici :)

Sileno27 ha detto...

i vecchi peggiori comunque sono i vecchi automuniti.

pesa ha detto...

@Sileno27: Benvenuto. Per i vecchi automuniti valgono le stesse regole che valgono per Gasparri: "non farmene parlare perché altrimenti non la finisco più".

ciku ha detto...

posso dire però che forse pure a me scasserebbe aspettare l'autista che se ne va al bar?

pesa ha detto...

@ciku: Onestamente, in condizioni standard (ovvero martedì dopo una giornata di lavoro ad esempio), mi sarei incazzato anche io. Però era domenica, le 20.30 di sera, l'ultima corsa di una faticosa settimana. A quel punto capisco, e compatisco, l'autista che va a prendersi un caffè per stare un po' sveglio.
Non cercare di giustificare i vecchi!! :D

criss ha detto...

ma davvero senti tutto questo freddo?

pesa ha detto...

@criss: Si purtroppo si. Effettivamente io preferisco l'inverno all'estate, però a Cagliari il clima durante i mesi invernali diventa sempre più rigido. E paradossalmente le estati diventano sempre più brutte.

Sileno27 ha detto...

Pesa, ma osservalo attentamente lo sguardo acuto e sottile di Gasparri: non trasmette anche a te l'idea di essere un uomo eccezionalmente intelligente e mentalmente sveglio,acuto?

pesa ha detto...

@Sileno27: L'unico Gasparri da me tollerabile è questo http://www.youtube.com/watch?v=_wSHt-awFVA

Posta un commento

Drink!