io non mi sento italiano, ma purtroppo lo sono

27 gennaio 2011
«E così andiamo avanti
con le nostre vite,
conosciamo la verità
ma preferiamo le bugie
perché le bugie sono semplici
e la semplicità è uguale alla felicità.
Perché andare contro la tradizione quando possiamo
ammettere la sconfitta?
Vivere in declino,
essere vittime del nostro stesso disegno.
Lo Status-Quo
costruito sul sospetto.
Perché mai qualcuno dovrebbe esporsi?!?
Membri di un Club chiamato
"Noi abbiamo il nostro"
vorrei presentarvi colui che ci ospita,
Lui ha il suo
ed io ho il mio, vi presento: 
il Declino».

È proprio con la citazione di uno dei gruppi che maggiormente ha segnato la mia vita musicale voglio aprire questa mia riflessione. 
Pensieri e idee che nascono dallo sconforto emerso dentro me dopo aver avuto visione di tutto ciò che mi sta attorno. Un declino che sembra non finire e che ci vuole portare sempre più giù, sottoterra, e li i nostri occhi saranno completamente accecati dall'oscurità che ci ritroveremo attorno. Non che ora non lo siano, anzi, ma più che cecità io la chiamerei rassegnazione, impotenza e poca voglia di agire perché siamo coscienti che sarà tutto inutile. 
Lo abbiamo imparato con le rivolte in occasione del decreto Gelmini, le lotte dei pastori Sardi, le manifestazioni per cercare di mandare a casa un puttaniere (perché di questo trattasi) nano (perché di questo trattasi), e non si è mai ottenuto niente. Forse perché non abbiamo la consapevolezza del fatto che loro sono li per merito - o demerito - nostro, e non il contrario; dobbiamo riprendere quella forza che fece il culo a strisce a tutti i regnetti sparsi per la penisola durante il Risorgimento, però purtroppo finché continueranno a girare nani e ballerine all'interno di questa immensa giostra possiamo fare ben poco. Possiamo forse mandarli via a calci in culo, ma fondamentalmente, chi ne ha voglia? "Conosciamo le verità me preferiamo le bugie". 

7 commenti:

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

io mi sento italiano, ma purtroppo lo sono anche gli altri

kya ha detto...

Il punto è che fa più rumore un nano arrogante sparacazzate di una folla ancora troppo silenziosa che ha perso le speranze che le cose possano migliorare. Nell'unico biennio in cui ha governato, la sinistra non è riuscita a fare nulla per impedire che le cose degenerassero in questo modo.

MrJamesFord ha detto...

Pesa, è triste dirlo, ma in mancanza di Gandhi - di quelli ne nasce uno ogni mille anni - credo l'alternativa più efficace sarebbe quella che suggerì, qualche anno fa, un medico che si chiamava Ernesto.
Purtroppo, credo che si stia ancora troppo bene per arrivare a muovere il culo in quel senso.

pesa ha detto...

@Marco: Il titolo del post diciamo che è solamente una citazione di Gaber, io, vuoi perché Sardo, quindi affezionato alla mia terra come mai nessuno al mondo, vuoi per la situazione politica che ci troviamo a vivere e che ho iniziato a seguire proprio nel momento in cui stava toccando il fondo, ovvero 10 anni or sono, non mi sono mai sentito italiano, tranne quando gioca la nazionale.

@kya: La sinistra?? Cosa è la sinistra? Intendi forse la mano che uso di meno essendo io destrorso? Ormai non esiste più ne destra ne sinistra, son tutti uguali.

@MrJamesFord: Sul fatto che si stia ancora troppo bene per muovere il culo ti do pienamente ragione. Però sai non sono mai stato per gli estremismi, forse in passato, quando ancora giovane andavo alle manifestazioni con il pugno chiuso e a urlare slogan con la maglietta rossa. Poi si cresce e le idee cambiano. Quindi niente estremismi ne da una parte ne dall'altra. Solamente fuoco purificatore a volontà!

Vaniglia ha detto...

Ma tu guarda questo... Sta al circo e si lamenta pure! Ma goditi lo spettacolo no!!!! (Ovviamente c'è un pochetto di ironia in questo mio commento)

pesa ha detto...

@Vaniglia: Sai il circo non mi è mai piaciuto più di tanti. I pagliacci (soprattutto IT, dopo averlo visto in TV a 6 anni) mi terrorizzano. (Ovviamente avevo capito il pochetto di ironia in quel tuo commento).

pesa ha detto...

E comunque nessuno ha espresso pareri ne sul gruppo, ne tanto meno sulla canzone. Non ditemi che non li conoscete!?

Posta un commento

Drink!