ignIoranza

27 dicembre 2010
Puoi ignorare gli insulti che ti arrivano dalla piazza perché hai i capelli lunghi e ti "scambiano" per comunista;
Puoi ignorare il fatto che sia giudicato come un ubriacone e soprannominato Spugna;
Puoi ignorare l'essere identificato come un nerd sfigato per ciò che scrivi e per come la gente ti immagina;
Puoi ignorare tutte le stronzate che Berlusconi spara giorno dopo giorno;
Puoi ignorare il messaggi del 31 Gennaio di Napolitano, anche se a reti unificate;
Puoi ignorare tua sorella, per tutta la vita;
Puoi ignorare le moto smarmittate che rombano sotto casa tua e ti impediscono di ascoltare musica;
Puoi ignorare il freddo di questi giorni;
Puoi ignorare la fastidiosa musica che arriva dalla chiesa vicino casa tua;
Puoi ignorare gli auguri di "Buon Natale" che ti vengono fatti, e ricambiare con la parola "altrettanto", senza mai usare la nefasta parola "auguri";
Puoi ignorare il fatto di non dover fare assolutamente nulla a Capodanno (e la cosa non dispiace);
Puoi ignorare una pubalgia che ti affligge da tempo immemorabile;
Ma non puoi assolutamente ignorare il fatto che hai passato una notte a giocare a Magic The Gathering, dopo ben 4 anni che non toccavi neanche una carta. E allora capisci che chi ti identifica come un "nerd sfigato" non ha tutti i torti, anzi ci fai un pensierino pure tu sulla tua condizione.
E soprattutto non puoi ignorare certe richieste. Richieste che ti arrivano a notte inoltrata, prima di compiere il misfatto sopra citato, mentre si accende il fuoco nel caminetto per poter riscaldare la freddissima serata: «Pesa scrivi sul tuo blog: Abbiamo acceso il fuoco a casa di Isolis con il jenga!».

5 commenti:

Vaniglia ha detto...

Io non dico manco "altrettanto" dico solo "grazie" e faccio un sorrisone di circostanza grande grande e assai conclusivo ad abbagliare qualsiasi ulteriore tentativo di approccio festaiolo... Per il resto, mi sa che sono un po' nerd anche io...

pesa ha detto...

Anche tu, cara Vaniglia, giochi a Magic (gioco nerd per eccellenza secondo solamente a Dungeon&Dragons)??? Facciamo un super sfida allora!

LA CONIGLIA ha detto...

caro pesa, io ignorerei tutto, ma la pubalgia no!!!!
uff, si si sto facendo la mamma-coniglia, la smetto subito ;)
io non mi sono mai messa a giocare con le carte ma immagino quato possa essere coinvolgente...ho altri giochi che mi rendono rinco come fanno le carte ;)
Per l'impronta di mio nipotino, mi sono informata, è stata fatta coi colori non tossici che trovi alla chicco, che sono pure lavabili :)
immagino che troverai qualcosa anche nelle cartolerie comunque.....
Comunque sono curiosa, a chi hai regalato la tua impronta? e...di cosa??? :)

pesa ha detto...

Eh Coniglia mia cara, sapessi... la pubalgia (sempre se di pubalgia si tratta eh, mica sono andato a farmi controllare che ti credi) ormai mi affligge da mesi e finché non diventerà un male incurabile penso rimarrà li.
Ma quindi tuo nipotino non l'ha fatta in rilievo!? Perché io si eheheh, con la pasta modellante, e comunque non si dice per chi era il regalo.
Altrimenti rischio di essere scambiato per una persona troppo romantica, non mi sembra il caso :)

bettubetu ha detto...

O non lo accende il fuoco il jenga!! Te scarso! Poi tagliato a leppa! Il migliore!

Posta un commento

Drink!