l'uomo sbagliato al momento più sbagliato

22 novembre 2010
Il vostro caro Pesa è morto.
Dopo la commemorazione da parte dei parenti e cari, il sottoscritto finisce per direttissima al cospetto di San Pietro, il quale lo osserva dall'alto in basso, e con occhio indagatore e legifero è pronto ad emettere la sua sentenza:

«Bene, bene, bene... Pesa, eccoti qua, meravigliato vero? Ora sei morto è hai scoperto un bel po' di cose sulla vera natura dell'uomo»
«No no no! Aspetti Pietro!! Cosa vuol dire morto!?»
«Eh morto. Vuol dire che le tue funzioni biologiche sono terminate. Quelle cerebrali, come sappiamo, erano già sparite da tempo, ora purtroppo, per te, sei diventato freddo, immobile, bianco come il marmo»
«Eh la madonna»
«Oooooh bada a come parli!»
«Pardon, ma cerchi di capire, onestamente non me lo ricordo proprio come son morto, veramente... »
«Come no? Non è stata stata una bella morte figliolo, mi sembra strano che non ricordi nulla»
«Mi faccia sforzare un po'... allora: non può essere quella volta che con Vobi sulla s.s. 554 passando al semaforo, con il verde, a 80 Km/h, rischiammo di andare a finire contro un'altra macchina che invece passava con il rosso; neanche quando, sempre con Vobi, facendo testacoda sui tornanti delle montagne del paese, siamo andati a schiantarci frontalmente su un albero; forse la volta che, stranamente con Vobi, completamente ubriachi ci fermammo 15 metri più avanti ad ogni stop!? No no neanche quella; ma vuoi vedere che invece è stata la volta che, con Vobi, tornando da una notte terrificante, durante l'occupazione in ingegneria, rischiammo di schiantarci su ogni palo di Via Is Maglias a Cagliari!? Ma mi sembra alquanto improbabile; possibile allora che sia quando, in compagnia di Vobi, ci lanciammo in discese spericolate dai monti con la bicicletta»
«No mi dispiace, hai toppato di brutto»
«Ah... quindi?»
«Ricordi quando ieri notte hai attraversato la strada sulle strisce pedonali, per poter entrare in casa, hai visto quella macchina bianca e hai fatto cenno di saluto come se lo conoscessi?»
«.... non mi dica che era Vobi».

5 commenti:

Shuzzy ha detto...

E' pura autobiografia o c'è qualche messaggio segreto che mi sfugge??? XD

Ragno ha detto...

Maledetto Vobi..
Resuscita presto

Juliet ha detto...

Ahahahah!
Cheffigo.

pesa ha detto...

@Shuzzy: In pochi possono decifrare gli oscuri misteri che si celano dietro questo post. Per gli altri è semplice e pura diffamazione verso Vobi.

@Ragno: Bravo Ragno, era questo l'intento, l'odio nei confronti di Vobi. Comunque l'aldilà non è così male, c'è dio un po' incazzato per la tua intervista, dice che hai omesso la parte in cui parla male di Gesù... mah.

@Juliet: Tornato ora signorina, io e le abbiamo già risolto :)

Vaniglia ha detto...

M'hai fatto spanciare! Mi ci voleva davvero in sti giorni di arrovellamento mentale elevato all'ennesima potenza :-D

Posta un commento

Drink!