mentre ascolto "al ballo mascherato"

25 giugno 2010
Casa mia sta diventando lentamente un "covo" di etnie: cinesi, americani, italiani, rumeni, cagne, chi più ne ha più ne metta insomma. E oggi, mentre tornavo a casa, con il mio ospite americano abbiamo intrapreso il discorso carriera (tutto rigorosamente in lingua inglese), insomma parlavamo di cosa avremo fatto del nostro immediato futuro una volta terminati gli studi. Io ho svelato il mio piccolo sogno e lui il suo. Chissà se son riuscito a spiegarmi chiaramente. Comunque sia tra una cosa e l'altra si è arrivati a parlare di cinema. Cazzarola, sapevate che hanno girato "The Goodfellas" ("Quei bravi ragazzi" per gli ignoranti) proprio vicino a casa sua? Si si, la scena in cui Ray Liotta va a spaccare la faccia, a colpi di calco di pistola, al balosso che ha tentato di violentare la sua pivella, è stata girata proprio a due passi da casa sua. Per gli ignoranti la scena è questa.
Però il punto non era il film. Il punto erano i film di mafia. Io ho svelato il mio amore per il genere, iniziando ad elencare svariati film, da "The Godfather" a "The Deaparted" e così via, finché ovviamente, quando si parla di mafia, non si può che citare in causa il nostro beneamato, benvoluto, misericordioso, granfigliodibuonadonna presidente del consiglio: Silvio Berlusconi (e Google Chrome riconosce come errore ortografico Silvio, ma non Berlusconi, mistero). Quindi ho iniziato ad elencare le varie peripezie legali in cui il nostro premier è stato coinvolto dal 1936, anno della sua nascita, ad oggi. Non ci ha creduto, l'american boy mi prendeva per un pazzo, pensando sicuramente che stessi inventando tutto quanto, o ancora meglio stessi scrivendo la trama di non so quale incredibile film poliziesco. Però poi gli ho fatto vedere la pagine di Wikipedia dedicata al prime minister. Seguita ovviamente dall'epica performance con Bush a Camp David. Spettacolare
L'american boy è andato a dormire circa un'ora fa spaventato, chiedendomi «It's a joke? It's really?». Good night Joe, you're in Italy.

0 commenti:

Posta un commento

Drink!