inziai...

11 giugno 2010

...a vivere nel '87, all'epoca ero poco più che un neonato, insomma molto piccolo. Strano come va la vita pensai (almeno da quello che mi ricordo): nasci, cresci, ti riproduci, ti tormenti, sgobbi come un mulo e muori. a 5 ore di vita avevo già capito molte cose, penso di essermi fermato li a capire qualsiasi cosa.


...a leggere a 5 anni. Mi davo fastidio da solo, non sapevo leggere. Poi ogni tanto qualcosa usciva, forse a culo, però a 6 anni leggevo bene eh. E quando iniziai a leggere furono cazzi, lessi amleto quando avevo 9 anni, non capi nulla. Niente di nuovo sotto il sole, smisi di capire dopo 5 ore di vita.

...a interessarmi alle ragazze a 11 anni. E il non mi tormento, che cosa si può capire a 11-12-13 anni, niente (a parte dragon ball e come farsi la prima pippa). Ma poi cosa puoi capire di una ragazza a 11 anni? niente (ma la stessa risponde si può ottenere se si sostituisce l'11 con il 20, il 30, il 40, il 53, il 60 e via dicendo).

...a fare all'amore a 15 anni circa. E qua dai mettiamoci due pietre sopra.

...a suonare la chitarra a 16, non ci capisco ancora nulla, faccio finta di capire qualcosa, "aspetta so come fare il do maggiore!" sono forte dai ne cago un pò. Eeeeh, so solo che ci devo spendere botti di soldi (ovvero sgobbo come un mulo e mi tormento) e poi non essere soddisfatto. Però ho suonato davanti a un sacco di gente, questa è la soddisfazione numero 1.

...ad entrare nel buio totale in un periodo che va dai 17 ai 19 anni, hai presente il periodo buio della storia nel medievo? In cui non si hanno notizie di niente, nessuno, eh più o meno questo...cosa ho fatto tra i 17 e i 19 anni?? Boooh, a no una cosa l'ho fatta...

...a suonare con gente per la prima volta, scarsi? Non poco! Brutti? Non poco? E inzà? Ero troppo contento

...a fallire a 20 anni, e non ho ancora finito.

...ad amare, a 22 anni.

...a scrivere in questo blog quando ero pischello, scrivevo "anche" cosi "anke", scrivevo "non" cosi "nn", scrivevo "comunque" cosi "cmq". scrivevo. scrivere, far leggere, condividere, apprezzare, farsi apprezzare. Non penso di esserci mai riuscito a farmi apprezzare, però mi apprezzo, soddisfazione numero 2. cosa ho vinto??

NIENTE...NOOO DAI? DAVVERO? E INZA' continuo a farlo, io mi apprezzo, tu?

2 commenti:

Temporala ha detto...

inizio ad apprezzarti
Cia'

pesa ha detto...

Ma la domanda finale non intende "tu apprezzi pesa?" la domanda finale intende "tu ti apprezzi?" :)

Posta un commento

Drink!